Il 20 Novembre 2007 l'Associazione Marta Russo ha organizzato un incontro - dibattito presso l'Istituto scientifico "Innocenzo XIII di Anzio" per la sensibilizzazione alla cultura della donazione degli organi rivolto sia agli studenti che al corpo docente del medesimo Istituto. L'incontro si è svolto presso la Palestra della scuola alla presenza di circa duecento alunni accompagnati da vari insegnanti ed ha avuto il seguente svolgimento:
Il Preside della Scuola,portando i suoi saluti ha augurato il buon svolgimento dell'incontro.
A seguire Aureliana Iacoboni dopo aver presentato l'Associazione ha portato la propria testimonianza e così ha fatto Donato Russo, come famigliare di donatore e l'importanza di aver DETTO DI Sì PER LA VITA DEGLI ALTRI, per la consapevolezza di aver permesso, a sei persone, che la vita continuasse.
Dopo c'è stato il momento dell'informazione scientifica sulle varie problematiche riguardanti la donazione e trapianto di organi. Per questo Il Coordinatore per i trapianti della ASL RMH Dr. Fabio Ambrosiani, ha spiegato le malattie che portano a mettersi in lista di attesa per un trapianto e chi può essere donatore di organi; la differenza tra morte cerebrale e coma ed inoltre brevi cenni della legge del '99 che tutela tutto il mondo della donazione e trapianto e che è una delle leggi più garantiste del mondo. Inoltre ha evidenziato i passi avanti che in Italia si sono fatti negli ultimi anni, grazie anche a questa legge, e che adesso si trova tra i prime Paesi europei, sia in numero di donazioni che in qualità dei trapianti. Però c'è ancora molto da fare perché ci sono circa novemila persone in attesa di un nostro "gesto d'amore" che permetta loro di continuare a vivere. Infine si sono sollecitate domande da parte dei ragazzi alfine di chiarire e fugare qualsiasi dubbio su tutto ciò che avevano sentito, per cercare di rendere consapevoli i giovani dell'importanza della donazione degli organi che rappresenta una grande opportunità per condividere il dono della vita.