L' associazione Marta Russo, in collaborazione con il Liceo Scientifico "A. Lbariola" e con il XIII Municipio di Roma ha organizzato l'arrivo a Roma della V° edizione della gran fondo ciclistica per trapiantati, che ha portato da Bergamo a Roma, dopo 670 km di salite discese e pianure, un gruppo di 20 ciclisti trapiantati italiani e stranieri.

Si è pensato di riceverli presso l'Istituto Superiore "A. Labriola" di Roma per creare un dibattito con i ragazzi e far vedere loro concretamente quello che cerchiamo di spiegare a voce e cioè l'importanza del "DONO".

Nel gruppo erano presenti trapiantati con le più svariate esperienze. Dal più anziano Enrico Dell'Acqua trapiantato di fegato da 7 anni, anima e ideatore di questa manifestazione, a Marcello Merlo trapiantato di rene e detentore del record mondiale di sollevamento pesi (pesa kg50 e ne solleva 150) record ottenuto dopo il trapianto. Non manca la presenza femminile con due storie d'amore di alto profilo: Hannalora di Innsbruck donatrice di rene al marito Norbert e per par condicio Domenico di Torino donatore di midollo alla moglie Gisella.Con l'organizzazione e la partecipazione a questa iniziativa si vuole dimostrare che grazie ad una donazione d'organo ed un trapianto persone destinate a morire sono di nuovo in grado di vivere una vita normale, di integrarsi pienamente in una società e di ottenere prestazioni sportive al massimo livello.

Arrivo dei ciclisti presso il cortile del liceo Labriola
In piedi: la Preside del Liceo Prof.ssa Daniela Benincasa; accanto: respons. Ass. Amici del Trapianto di Fegato; a seguire: Donato Russo, Dr.ssa Valentina Lanfranchi, Vice Presidente dell'ass. "Amici del..", On. Giacomo Vizzani Presidente XIII Municipio di Roma, Aureliana Iacoboni Russo ed Enzo Foschi respons. per lo sport della Regione Lazio.
Prof. Francesco De Donno responsabile del Gruppo Studentesco di Iniziativa Sociale del liceo Labriola
Partecipanti alla manifestazione: ciclisti trapiantati, alunni del liceo, insegnanti, ecc.